I viaggi dell'Onda Bianca

 Dal libro di Rita Ari Riboni  Siate nelle mie orme...Siate me"

APPENDICE: la nascita della Grande Onda Bianca
 
Di ritorno dalla Gran Bretagna, si è andata chiarendo sempre più una visione che avevo avuto ad occhi aperti e che tornava a mostrare la sua presenza spesso, come a ribadire un messaggio che non capivo, ma che avevo tutta l’intenzione di ricevere.
Capivo che tornava ad indicarmi la preparazione di un altro viaggio…e tornava con il deserto…Possibile che dovessimo tornare per la terza volta in Israele e sul Sinai? Mi sembrava improbabile…e, invece, si rivelò essere proprio questo!
La visione si era presentata come una enorme onda bianca, come uno tzunami, che attraversava una piana disseccata e desertica…non capivo come potesse accadere, ma, tornando dal viaggio in Inghilterra e Scozia, le “indicazioni” assunte dai luoghi e dal gruppo, hanno chiarito sempre più l’immagine e ho visto…
…che l’Onda era formata da tante persone, di tutte le età, provenienze, tutte vestite di bianco ed accomunate dalla sensazione che si debba e possa fare qualcosa, che si possa crescere ed evolvere verso una razza umana Una ed Illuminata…
Sono nati così, con il viaggio di Pasqua del 2007 che ci ha visti protagonisti di un movimento di gioia, di unione e fratellanza nel Sinai e nella meravigliosa città di Gerusalemme, i Viaggi dell’Onda Bianca, che hanno lo scopo di portare nuove forme pensiero nei luoghi particolarmente divisi dai conflitti.
L’accoglienza riservata all’Onda è stata incredibile! Le porte si sono aperte al nostro passare (eravamo una cinquantina di persone, ma si aggiungevano, man mano, amici israeliani ed amici che si univano al nostro canto anche solo per pochi minuti) ed abbiamo più volte passato i confini fra Israele e Palestina senza problemi e senza che nessuno mostrasse ostilità o sospetto!
In noi non c’era paura, c’era la voglia di trasformare la Pasqua del Dolore nella Pasqua della Trasformazione.
Per mano, abbiamo percorso il perimetro delle mura di Gerusalemme ed abbiamo creato un muro del sorriso proprio di fronte al muro del pianto.
Abbiamo percorso la via del Calvario nel giorno del Venerdì Santo trasformando la VIA DOLOROSA nella VIA GIOIOSA dell’accettazione della trasformazione, che può giungere solamente quando superiamo i confini della paura della morte e dell’annullamento.
Quando il numero di persone presenti in un gruppo è sufficientemente alto e le menti vibrano di un’unica intenzione, si supera la massa critica di emanazione di onde pensiero, riuscendo così ad influenzare un gran numero di persone che si trovino nel raggio di alcuni chilometri.
Fino ad oggi, accecati dall’oblio e dall’inconsapevolezza, abbiamo comunque “emanato” onde pensiero, ma erano basate, perlopiù, su paure alle quali abbiamo dato vita proprio con il nostro pensiero comune creativo e negativo. Oggi, se ne abbiamo la volontà, possiamo far sì che le cose cambino, ed in fretta, che il pensiero creativo crei una società nella quale sia facile vivere, crescere, confrontarsi e guarire.
Una società umana che superi i confini, le differenze e le separazioni, fatta di individui più consapevoli di se stessi, innanzitutto e , poi, degli altri e del pianeta sul quale viviamo come ospiti poco educati…
Seguendo le orme del Cristo, impronte precise di direzione e crescita, possiamo riuscirci, insieme.
 
A seguito di queste riflessioni è nata l’Associazione Progetto Arcobaleno per una Società alternativa (www.arcobalenolife.net).
 
Negli anni successivi, l'Onda Bianca ha percorso l'Egitto (estate 2008), nuovamente l'Inghilterra e i suoi cerchi nel grano e Glastonbury (estate 2009) e nuovamente l'Esodo dall'Egitto, al Sinai a Israele (Pasqua 2010), dove abboiamo seguito le tracce che vanno da Akhenaton, a Mosé, al Cristo.
Il viaggio prosegue e potrai essere dei nostri!!!
 
A presto!
Video: